Chi è, dunque, l’Operatore Olistico.
L’Operatore Olistico è un facilitatore del benessere. Egli opera con le persone sane o con la parte sana delle persone “malate”, al fine di ritrovare l’armonia attraverso l’uso di tecniche naturali, energetiche e artistiche.
L’Operatore Olistico non è un terapeuta, non fa diagnosi e non cura malattie fisiche o psichiche; non prescrive medicine o rimedi, quindi non si pone in conflitto con la medicina ufficiale o con la legge, rischiando l’abuso della professione medica; anzi collabora, direttamente o indirettamente con la professione medica, la sostiene e la integra con le sue competenze olistiche al fine di promuovere il benessere globale delle persona.
UNA NUOVA IDEA DI ESSERE UMANO.
La radice del pensiero olistico è che l’essere umano è un’unità formata da corpo, mente, emozioni e spirito, in armonia tra loro e con il mondo esterno.
Col termine “Olistico” si vuol indicare un approccio che vede le persone nella propria interezza, rispetto all’ambiente interno ed esterno. Un individuo nella sua totalità, non la somma di parti, fisiche o psichiche..
Questi sono alcuni dei cardini della visione olistica:
– Persona ed ambiente
– Riequilibrare e non che curare
– Stimolare l’Autoguarigione
L’essere umano è dotato, per natura, di una forza che gli consente di autoregolare l’organismo e di conservare l’equilibrio di tali componenti. Da questo dipendono il suo benessere e la sua salute.
Spesso l’individuo non è in grado di azionare efficacemente la propria forza vitale e alcuni fattori (stress, ambiente stile di vita etc) ne mettono in crisi l’originario equilibrio.

L’operatore olistico o del benessere valuta e agisce, tramite apposite tecniche e conoscenze apprese, mirate a riportare in equilibrio la persona,  potenziando il suo sistema di autoguarigione.